I Media Parlano di Noi

Dino Impagliazzo, morto lo' chef dei poveri'. Due le sue parole chiave :solidarietà e testimonianza

Nella sua lunga esistenza Dino Impagliazzo ha compreso che nella vita non conta l’effimero troppo spesso ricercato da tutti. Ma conta la solidarietà, quella autentica, fatta nel nascondimento, che sgorga dal cuore.

In ricordo di Dino: “Il suo ‘focolare’ una tavola per tutti”

Ci vuole un soggetto comunitario per scrivere qualcosa su Dino Impagliazzo. Ed è per questo che Riccardo Bosi col contributo di Paula Luengo si sono avventurati insieme, già da qualche mese, a scrivere alcuni aneddoti della vita di questo uomo immenso, che ci ha lasciati lo scorso 25 luglio, all’età di 91 anni.

Morto a Roma Dino Impagliazzo, una vita dedicata ai poveri

La città e quanti lo hanno conosciuto si stringono alla famiglia del fondatore di RomAmor, la Onlus che con i suoi volontari fornisce ogni giorno pasti a oltre 250 persone, tra poveri e senzatetto, nelle strade della Capitale. Insignito dell'Onorificenza al Merito della Repubblica Italiana da parte del Capo dello Stato, Dino è stato premiato come un "eroe dei nostri giorni". Nel 2016 l'incontro con Papa Francesco

Una vita dedicata ai poveri

Al fianco di Dino sin dall’inizio della sua avventura per i più bisognosi c’è stata, con tanti altri, Gina Riccio, che oggi racconta gli anni trascorsi con lui come volontaria.

Addio a Dino Impagliazzo, lo “chef dei poveri” originario di La Maddalena

Originario di La Maddalena, da anni residente a Roma, proprio nella Capitale si è messo al servizio dei bisognosi, sfornando per anni piatti per sfamare oltre 300 persone ogni giorno, grazie alla distribuzione di pasti tra gli indigenti e i senzatetto che stazionano negli scali ferroviari romani.

Una brigata targata "RomAmoR"

Trecento volontari e un novantenne al servizio dei senza tetto che, nella capitale italiana, gravitano attorno alle stazioni ferroviarie

Rome's 90-year-old 'Chef of the poor'

Dino Impagliazzo dices onions like a master chef and makes a mean vegetable soup – but most of his loyal ‘customers’ can’t afford to buy even a bread stick.

Dino Impagliazzo, lo chef dei poveri premiato da Mattarella

A Roma lo chiamano lo chef dei poveri. Lui è Dino Impagliazzo ha 89 anni e da oltre un decennio distribuisce pasti caldi e beni di prima necessità ai senza tetto della capitale. È uno dei 32 eroi civili premiati oggi dal presidente Mattarella. Servizio di Cesare Cavoni

90-year-old "chef of the poor" has cooked thousands of meals for the homeless

Dino Impagliazzo is a renowned chef in Rome — not just because his cooking is delicious, but because it serves a purpose. Impagliazzo is known as the "chef of the poor" because he prepares and delivers meals to the homeless

Roma, con lo "chef dei poveri" Dino Impagliazzo a cucinare per i senzatetto

Dalla spesa al mercato alla cucina, fino al colonnato di San Pietro per servire un piatto caldo ai meno fortunati. Dino Impagliazzo, 90 anni, ex dirigente INPS in pensione, a Roma è conosciuto come "lo Chef dei poveri". Ha cominciato molti anni fa preparando dei panini per i senzatetto della stazione Tuscolana di Roma e non ha mai smesso, tanto da essere stato premiato come "eroe del quotidiano" a dicembre 2019 dal Quirinale.